università boston

Università: meglio Statale, MIT o Boston College?

Giulio: biondo, occhi azzurri un sorriso che farebbe invidia a Matthew McConaughey. Siamo sicuri sia nato a Milano?!
Noi lo abbiamo intervistato di ritorno in Italia, durante la sua spring break. In attesa di tornare al sole della Florida. L’Italia rimane un argomento su cui chiacchierare quando conosce una nuova ragazza ma quando pensa al futuro lo vede oltreoceano.

[gdlr_divider type=”double-dotted” size=”50%” ]

Con il futuro non si scherza!

Giulio, al momento delle interviste, è in attesa delle risposte alle domande di ammissione al college.
“Spero di essere ammesso alla Harvard University o al MIT – Massachusetts Institute of Technology. Ho buone probabilità perché le statistiche fanno ben sperare.”
Nella scuola di Giulio ci sono diversi ex alunni che sono stati ammessi nelle prestigiosa Università. In Italia, a parte Eduscopio, chi si sarebbe mai sognato di tenere traccia di che fine fanno gli ex studenti?
Giulio, come tutti gli studenti americani all’ultimo anno di High School, invia domande di ammissione a tutte le migliori Università. Con il futuro non si scherza!

[gdlr_button href=”https://redooc.com/it/matematica-maturita” target=”_self” size=”medium” background=”#ffb70f” color=”#ffffff”]Preparati al meglio per l’esame di maturità[/gdlr_button]

Tra le domande inviate c’è il Boston College dove che hanno un programma di business molto avanzato e l’Università è la 4° nei ranking in America. “A me piacerebbe fare un corso di laurea a cavallo tra l’economia e l’ingegneria (non ho ancora deciso tra i due mondi). Inoltre mio fratello studia proprio li. Mi piacerebbe raggiungerlo.”

Giulio ha inviato la domanda anche per la Georgetown University , e qui è nella lista degli studenti da rivalutare. “Mi hanno fatto sapere dall’Università che c’è un andamento atipico nella mia carriera scolastica: al Saint Andrew’s sono andato veramente molto bene, mentre quando ero in Italia, al Leonardo Da Vinci i miei voti erano inferiori [una media del 7,5 NdR]. Se da una parte il fenomeno si spiega con l’impossibilità di raggiungere i migliori voti, dall’altra devo ammettere che non studiavo tanto quanto faccio ora…ma che incentivi avevo?”

[gdlr_button href=”https://redooc.com/shop/ripetizioni-matematica-milano/” target=”_self” size=”medium” background=”#ff661b” color=”#ffffff”]Preparati ai test di ammissione alle Università[/gdlr_button]

Nel sistema scolastico statunitense è prevista la figura del college counselor (la figura professionale di chi si occupa di orientamento).
Un consulente scolastico che aiuta gli studenti a capire cosa vogliano fare del loro futuro e come devono muoversi. “Fornisce un forte incentivo allo studio e all’impegno sapere esattamente quali sono gli step da percorrere per ottenere il futuro che sogni.”

E in Italia? “A dire il vero ho fatto anche domanda alla Bocconi, vedremo.”