ragazze Elle Marzo

Ragazze, fate STEM!

Dialogo con mia figlia – STEAM (STEM w/ Art) for Girls è l’articolo che nasce dal cuore, dall’amore di una mamma per una figlia di 8 anni. Una bimba che fra non molto sarà una ragazza.

Il post piace, e viene pubblicato sul blog del Corriere della sera La 27Ora: un successo! Inizia così l’impegno di Redooc per colmare il gender gap. Nel 2014 la partecipazione alla Nuvola Rosa , che verrà replicata nel 2015 con un percorso di formazione ad hoc, pensato proprio per le ragazze.

Queste sono le ragioni per cui ci sentiamo coinvolti dall’articolo di Assunta Sarlo: “Ragazze, fate STEM”, che appare nel numero di Marzo di Elle. Cosa dice l’articolo? Di seguito qualche passaggio chiave:

La situazione attuale di ragazze e STEM

“Le discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) vedono una minore presenza di donne, ed è profondamente una questione italiana (massima presenza nelle facoltà umanistiche e legate all’educazione, fino all 88,6 per cento) ma anche internazionale.”

La crescente importanza delle discipline STEM

“[…] Bastano un paio di dati per capire di che futuro parliamo: entro il 2015 le competenze tecnologiche saranno necessarie per il 95 per cento delle posizioni lavorative e nel 2020 in Europa, secondo i dati della Commissione Europea, se il trend non si inverte, si registrerà un deficit di 900 mila posizioni del mondo dell’information technology. Quanto basta per dire: ragazze fatevi sotto, fatevi ispirare da donne come Fabiola Gianotti, Fisica, tra le scopritrici del Bosone di Higghs, prima donna a dirigere il Cern di Ginevra, o da Maryam Mirzakhani, iraniana, prima donna  a vincere la medaglia d’oro Fields (equivalente del Nobel della matematica), che sognava di fare la scrittrice e, pare, abbia avuto a scuola proprio qualche difficoltà a fare di conto.”

Cosa possiamo fare per le ragazze

Contano persino anche i giochi, sottolinea Anna Maria Cherubini, un’altra matematica, docente all’Università del Salento […]. Dunque bisogna andare all’inizio del processo educativo per rovesciare il pregiudizio.[…] E sì anche a progetti che guardano ai talenti scientifici delle ragazze: ce ne sono diversi, dalla Nuvola Rosa di Microsoft a quello messo in campo insieme all’Associazione italiana Ingegneri e Architetti dall’emblematico titolo leragazzepossono.”

Le ragazze possono, Redooc e Assunta Sarlo sanno che per il futuro di tutti STEM è chiave!
“Ragazze, fate STEM”!