Preparare l'esame di Matematica

Preparare l’esame di Matematica – Intervista allo Studente in crisi

L’esame di Analisi 1 è un ostacolo per moltissimi studenti dei percorsi di laurea che trattano le discipline tecnico-scientifiche: economia, ingegneria, informatica. Tantissimi si affidano ad ogni metodo di studio pur di riuscire a prendere un buon voto. Oggi intervistiamo uno degli admin de “Lo studente in crisi“,  community che cerca di sdrammatizzare sui problemi tipici dello studente medio, per sapere come è riuscito a dare questo esame e quali sono le difficoltà che incontrano la maggior parte degli studenti universitari.

Preparare l’esame di Matematica

Allora, prima domanda: quali sono le maggiori difficoltà che hai riscontrato nella preparazione dell’esame di Matematica?

Non è stato semplice, principalmente a causa del mio esser stato pigro e svogliato durante le scuole superiori, cosa che ha influito negativamente un po’ su tutta la mia carriera universitaria. Gli argomenti che avevo “tralasciato” si sono rivelati indispensabili, non solo per l’esame di Analisi I, ma anche per molte altre materie: ho studiato Economia e la matematica era alla base di tutto.

Equazioni, funzioniderivate,  ma soprattutto gli integrali. Ho dovuto riprendere tutti gli argomenti, ho cercato appunti in ogni dove, e ho iniziato a fare esercizi su esercizi. E’ stata una vera e propria sfida, il primo anno pensavo di non farcela, così abbandonai gli studi.

Quando ho trovato la motivazione giusta, dopo mesi passati a rimuginarci su, sono tornato sui miei passi e con tanta buona volontà ce l’ho fatta.

Se dovessi dare 3 consigli per preparare l’esame di matematica?

  1. Direi innanzi tutto di seguire tutte le lezioni. E’ di vitale importanza, anche per capire come ragiona il professore e quali sono gli argomenti a cui tiene particolarmente. All’orale questo dà un vantaggio enorme, credetemi.
  2. Poi, prendere appunti ordinati e precisi. Una tecnica che ho imparato da amici consisteva nel tornare a casa e riscrivere in modo ordinato e pulito gli appunti. Questo aiuta sia ad afferrare meglio i concetti, sia a risparmiare tempo in seguito non dovendoli “interpretare”.
  3. Fare tanta pratica. Sia per quanto riguarda gli esercizi sia per la dimostrazione dei vari teoremi. Sono due aspetti da non sottovalutare mai. Io personalmente mi sono fatto prestare un quaderno di appunti con esercitazioni svolte e mi sono trovato benissimo.

Al tuo Prof. di matematica del Liceo vorresti dire…

Che aveva ragione! La matematica serve, e anche tanto. Credo sia utile soprattutto per aprire la mente e ragionare in modo corretto, in ogni ambito, dal lavoro alla vita di tutti i giorni. Gli chiederei anche scusa per tutte le volte che l’ho ignorato, SCUSA PROF :)

La volta che la matematica ti ha stupito…

Quando sono riuscito a passare lo scritto di analisi ovviamente. E’ stato un giorno memorabile, da lì ho iniziato a pensare che avrei potuto fare qualsiasi cosa, bastava la forza di volontà e la costanza, cosa che ripeto spesso a chi mi scrive messaggi in pagina.

Ringraziamo “Lo studente in crisi” per questa intervista e cogliamo l’occasione per augurare a tutti gli studenti sotto esame un enorme in bocca al lupo!

Quanti di voi si sono trovati in questa situazione? Fatecelo sapere nei commenti!

Vi ricordiamo che sul nostro canale YouTube è presente una serie di video-lezioni sulle derivate! Fateci un salto!