redooc pitch byCompetition

Il pitch di Redooc per 360by360 Competition

Ecco il testo del pitch di Redooc preparato per la 360by360 Competition Guardatelo qui.

Perché Redooc?

Chiara: I ragazzi italiani hanno bisogno di strumenti concreti per costruirsi il loro futuro, in un mondo che cambia e sta diventando sempre più darwiniano.

Nico: Redooc è quello che avrei voluto io per imparare la matematica, o qualsiasi cosa.

Come nasce Redooc?

Chiara: Abbiamo deciso di occuparci di education (non istruzione), utile (no nozioni, ma competenze)

Nico: Siamo partiti dalla matematica, rendendola POP. Perché se ti sembra difficile è solo perché te l’hanno raccontata male.

Come cambia il mercato dell’education?

Chiara: Redooc è la prima piattaforma web nativa digitale in Italia per studiare, ripassare e allenarsi, giocando. Video,livelli di gioco e un tuo report sempre aggiornato!

Nico: Redooc è il modo più semplice e divertente per imparare … adesso la matematica … e poi tutte le materie scientifiche. Un’alternativa alle ripetizioni, un complemento al libro di testo. Con Redooc cambia anche il lavoro del prof che può concentrarsi su quel 20% per cui c’è bisogno di un supporto personale,diverso per ogni studente! Non una scuola per tutti, ma una scuola per ciascuno!

Chiara: Puoi decidere di essere un autodidatta o di avere un coach, di fare il solitario o di far parte di un team, di collaborare o competere. Ogni ragazzo gioca e impara come preferisce.

Chi ha fondato Redooc?

Chiara: “Ognuno conosce una Chiara diversa”

Nicolò: Sono curioso, pigro, innamorato di questo Paese. Lavoro per trasformare la scoperta e l’apprendimento in un gioco.

E poi?

Chiara: Dopo la matematica per la Maturità, seguirà Matematica finanziaria, la matematica delle Medie, Fisica, Chimica, Biologia,… Coding, tutte le materie STEM

Nico: Continueremo a sperimentare sempre nuovi modi per semplificare l’apprendimento e trasformarlo in un gioco. Per tutti quelli che hanno voglia di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo.

Siete curiosi? Guardatelo qui … e poi fateci sapere cosa ne pensate scrivendo a speak@redooc.com