Hidato

Hidato! Gioco di logica matematica che allena il cervello

Chi è costui?☺ Beh, parafrasando l’incipit dei Promessi Sposi del Manzoni sembra che Hidato sia un tizio dal nome strano; e invece si tratta di  un interessante gioco di logica matematica, di cui, in questo articolo, darò delle informazioni generali e qualche curiosità.

L’ inventore di Hidato è un matematico e informatico, il Dr. Gyora Benedek, che ho avuto il privilegio di incontrare più volte in un forum internazionale di matematica su Linkedin. Gyora lavora per una grande Compagnia nel settore dell’ High Tech ed è inventore, insieme ad altri, anche di Lights Out Puzzle.

Hidato! Gioco di logica matematica che allena il cervello

Comincerei dallo slogan ufficiale di Hidato: “Trova il percorso, risolvi il rompicapo, allena il cervello!“. Ogni sfida inizia con una griglia riempita solo parzialmente di numeri, come si può vedere dalla figura seguente a sinistra. L’ obiettivo è quello di completare la graticola(figura seguente a destra) coi numeri consecutivi che si toccano.

Se si traccia una linea continua che parte dal numero più piccolo e arriva al numero più grande ci viene in mente un serpente di numeri ;-) Il primo e l’ ultimo numero sono sempre assegnati e si può trovare la soluzione con il solo uso della logica. Con Hidato non occorre tirare ad indovinare! I due “alveari” che vedete rappresentano il livello base!

Hidato Hidato

 

 

 

 

 

 

 

Milioni di persone, nel mondo, si mettono alla prova con la versione online di Hidato(hidato.com), giocano sulla versione cartacea dei giornali o anche attraverso le Apps dedicate.

Il suo valore didattico ė riconosciuto e apprezzato anche da scuole prestigiose, come l’ Istituto Weizmann, in Israele.Ma qual è, brevemente, la matematica di questo divertente puzzle?

Vediamo un po’: Hidato equivale a trovare un cammino hamiltoniano su un certo grafo(solitamente una griglia) con delle restrizioni rappresentate da numeri dati.

Questo cammino esiste ed è unico; esso si può trovare con l’ uso esclusivo della pura logica. Se vogliamo confrontare Hidato col “cugino” Sudoku, la matematica combinatoria ci dice che il primo puzzle è più ricco del secondo. Alcuni profetizzano che Hidato supererà Sudoku.

Prima di concludere, a coloro che si stanno chiedendo come nasce questo rompicapo matematico rispondo che è tutta “colpa” di un banco di pesci alquanto vivaci che nuotavano allegramente attorno all’ inventore di Hidato durante una immersione subacquea.

Gyora racconta che i pesci erano talmente veloci che poteva vederli bene soltanto nei punti in cui essi cambiavano direzione.

Non era semplice ricostruire o ripercorrere le loro traiettorie.

Ecco, in sostanza, Hidato si ispira proprio a quegli ignari pesciolini, grazie ai quali la matematica ora può essere più divertente :-)

Adesso non mi rimane che invitarvi a provare Hidato!

Buon divertimento!

Giuseppe Burgio